Comunicato stampa della US Castelluccio

28-01-2020

Alla luce dei recenti comportamenti tenuti Venerdì 24 Gennaio dalla maggior parte dei calciatori facenti parte della prima squadra, la società U.S. Castelluccio non può esimersi dal fare chiarezza su quanto accaduto affinché non venga lesa la propria immagine. Il rifiuto di gran parte della rosa a prendere parte all’allenamento non trova giustificazione alcuna dal momento che i fisiologici ritardi, la cui possibilità di verificarsi era stata ampiamente prospettata a tutti anche ad inizio stagione, riguardano solamente gli ultimi rimborsi che sono comunque in via di corresponsione. L’arco temporale di cui si parla in questo caso è circoscritto a soli venti giorni e la stessa società ci tiene a far sapere di aver già provveduto a creare la disponibilità necessaria per adempiere ai propri impegni con i calciatori. Tutte le voci esterne riguardanti altre mensilità non corrisposte o relative ad un assetto societario in bilico e sull’orlo del fallimento sono da ritenersi infondate e fortemente lesive di un immagine della nostra società sportiva che riteniamo di dover difendere anche nelle sedi più opportune attraverso organismi legali preposti qualora vengano riportate notizie non ufficiali e in maniera distorta. La presa di posizione e le iniziative spontanee portate avanti dai tesserati senza utilizzare i dovuti filtri societari denotano senza ombra di dubbio una totale mancanza di fiducia nell’operato di una società storica e solida. In pochi secondi sono stati dimenticati, anche da chi fa parte della squadra ormai da qualche anno, tutti gli sforzi messi in atto da mister, staff, soci, presidenza e sponsor sia a livello economico che di impegno temporale, nella stragrande maggioranza dei casi elargiti senza tornaconti economici. Un ulteriore incontro tra società e calciatori si è tenuto nella giornata di ieri; l’U.S. Castelluccio si riserva pertanto di adottare a breve i dovuti provvedimenti che saranno resi noti nei prossimi comunicati.


Us Castelluccio