Cammini d’autore per Matera 2019 nell’ambito del progetto Ka art. Per una cartografia corale della Basilicata

25-06-2019

Visioni del paesaggio, voci e ritratti umani. ContinuaCammini d’autore per Matera 2019, inserito nell’ambito del progetto Ka Art. Per una cartografia corale della Basilicata, co-prodottodall’associazioneArtePollino e laFondazione Matera-Basilicata 2019in partnership con la Fondazione Circolo dei lettori.L’idea che anima il progetto è trasformare l’area del Pollino in una grande mappa al naturale, e rivivere il territorio, crocevia di esperienze e relazioni, camminando. Il tutto con l’aiuto di artisti, performer e scrittori: Elvira Dones, scrittrice cosmopolita di origini albanesi, Marco Cazzato, illustratore,Matteo Caccia, storyteller, scrittore e conduttore radiofonico, Antonio Pascale, scrittore eAmedeo Balbi, astrofisico. I prossimi passi di Cammini d’autore sono il percorsoIl cuore verso il cielo,con Antonio Pascale e Amedeo Balbi e la restituzione dell’esperienza a Mezzana Frido San Severino Lucano; l’incontro pubblico a Latronico, dedicato a Ritratti di Umanità con Elvira Dones e Marco Cazzato,chesintetizza l’esperienza della coppia di artisti nel Parco del Pollino, e l’inaugurazione della mostra omonima a Matera. Il cuore verso il cielo In cammino con Antonio Pascale e Amedeo Balbi La mattina del 30 giugno lo scrittore Antonio Pascale e l’astrofisico Amedeo Balbi, accompagnano i camminatori alla scoperta del Parco del Pollino. Il primodescrivela terra,dando spazio al racconto di flora, fauna, paesaggio, orografia e morfologia, il secondoesplora il cielo sopra di noi. A Pascale è affidato il ripercorrere la storia dell’uomo a partire dall'antichità, a Balbi, invece, l’evoluzione dell’universo, per cogliere infine la nostra grande storia di esseri umani dentro di noi, e scrutare le magnifiche stelle sopra, nel cielo del Pollino. Nel pomeriggio, alle ore 17, a Mezzana Frido San Severino Lucano (PZ), la restituzione dell’esperienza chiude il cammino dedicato alla terra e al firmamento. Ritratti di Umanità L’incontro pubblico a Latronico e l’inaugurazione della mostra a Matera Elvira Dones e Marco Cazzato, protagonisti del primo cammino nell’area del Pollino Ritratti di Umanità, hanno visitato in coppia i piccoli comuni del Parco, per conoscere da vicino soprattutto le comunità Arbëreshe ed esplorare luoghi e volti sconosciuti, ma capaci di toccare la loro sensibilità e accendere la curiosità. Il risultato del percorso è una mostracapace di sintetizzare l’esperienza e catturare due sguardi unici, sensibili, profondissimi. L’esposizione propone disegni e racconti, nati dopo da una serie di incontri con gli abitanti e, in particolare, le donne del Pollino. Dal 2 al 6 ottobre 2018, infatti, Elvira Dones e Marco Cazzatohanno viaggiato nel Parco, hanno incontrato persone e paesaggi. Da questo viaggio sono nate tre storie di vita e venticinque tavole illustrate. Il 29 giugno questi lavori saranno presentati alle comunità del Pollino, presso l’Earth Cinema di Anish Kapoor nel Parco delle Terme Lucane a Latronico. Il 1°luglio, invece,inaugura la mostra nella città di Matera presso il Casale, dove resteranno dal 2 al 29 luglio. Il cammino con Matteo Caccia Tra la fine di maggio e l’inizio di giugno 2019, è stato Matteo Caccia, attore teatrale, scrittore e conduttore radiofonico, ad accompagnare i camminatori in quattro giornate alla scoperta del Pollino, tra la Riserva Naturale Orientata di Bosco Magnano e il Torrente Peschiera a San Severino Lucano, Aliano, sulle tracce di Carlo Levi, e ancora nell’Oasi del Bosco Pantano di Policoro per finire il percorso a Matera. A Matera da Torino Inoltre, in occasione di Matera 2019, da Torino si parte in viaggio per la Basilicata, in occasione degli eventi della Capitaleeuropea della cultura e per assistere alla restituzione del progetto coprodotto da Associazione ArtePollino e Fondazione Matera Basilicata 2019in partenariato con la Fondazione Circolo dei lettori. Dal 28 giugno al 2 luglio, non solo nella città dei Sassi ma anche alla scoperta delle comunità del Pollino oggetto d’indagine di Cammini d’autore, per assistere ai due incontri e visitarela mostra, eventi che chiudono l’esperienza. Marco Cazzato, illustratore,è nato a Torino, dove vive e lavora. Collabora, tra gli altri, con La Stampa, Tuttolibri, Einaudi, Corriere della Sera, Il Sole 24 Ore, Slow Food, Penguin Random House, Linus, Sony. Ha realizzato le copertine di album musicali, come Canzoni per un figlio dei Marlene Kuntz e Alone di Gianni Maroccolo. Ha realizzato videoclip, animazioni e manifesti. È Best IllustrationsEuropean Newspaper Award 2014 e vincitore della Golden MedalAnnual Autori di Immagini 2015 (marcocazzato.it). Elvira Dones, scrittrice,è nata a Durazzo e cresciuta a Tirana, in Albania. Laureata in lettere, nel 1988 lascia il suo paese e si stabilisce in Svizzera. Il suo primo romanzo è Senza bagagli (Besa Editrice), pubblicato nel 1997. Dal 2004 al 2015 vive e lavora negli Stati Uniti, per poi tornare in Svizzera. Ha scritto sette romanzi, due raccolte di racconti, sceneggiature e documentari. Tra i suoi libri si ricordano Sole bruciato e Vergine giurata, entrambi Feltrinelli e Piccola guerra perfetta (Einaudi Stile Libero). Antonio Pascale, scrittore e agronomo, ha pubblicato La manutenzione degli affetti, Passa la bellezza, Le attenuanti sentimentali, Le aggravanti sentimentali, tutti editi da Einaudi. Collabora con Il Mattino, Il Messaggero, il Corriere della Sera, il Post e Il Foglio. È stato l'«intellettuale di servizio» delle Invasioni barbariche di Daria Bignardi. Amedeo Balbi, astrofisico, insegna all’Università di Roma Tor Vergata. Le sue attività scientifiche si concentrano per lo più sull’origine, l’evoluzione dell’universo e sulla ricerca della vita al di fuori del nostro pianeta. È autore di centinaia di pubblicazioni specialistiche, ha lavorato alla University of California a Berkeley e collaborato alla missione spaziale Planck dell’ESA. Da anni racconta con passione la bellezza della scienza al grande pubblico. Tra i suoi libri,Cercatori di meravigliae Dove sono tutti quanti? Un viaggio tra stelle e pianeti alla ricerca della vita (Rizzoli), e L’ultimo orizzonte. Cosa sappiamo dell'universo (UTET). Matteo Caccia, attore teatrale e conduttore radiofonico italiano, è diplomato all’Accademia dei Filodrammatici di Milano.È conosciuto soprattutto per l’incredibile storia del suo esperimento di storytelling Amnèsia. Il suo grande progetto oggi è la slow radio, basata sul racconto, con inserti di documentario, paralleli, ricordi, per percorrere momenti di vita che appartengono a tutti. Tra i suoi programmi: Vendo tutto e Io sono qui su Radio24, Pascal e Una vita su Radio2. Ha pubblicato, tra gli altri, Il silenzio coprì le sue tracce (Baldini+Castoldi). Cammini d’autore per Matera 2019 è inserito nell’ambito del progetto Ka art. Per una cartografia corale della Basilicataco-prodotto dall’associazione ArtePollinoeFondazione Matera-Basilicata 2019perMatera Capitale Europea della Cultura 2019. Partner Fondazione Circolo dei lettori. Con il sostegno di Ministero per i beni e le attività culturali, FSC Fondo per lo Sviluppo e la Coesione, Regione Basilicata. Con il patrocinio di Comune di Matera. Main partner TIM. Gold Partner Intesa San Paolo.