A capodanno Viggianello su Rai Uno

28-12-2018

E' tutto pronto a Matera per il Capodanno con il classico show "L'anno che verrà". Il programma realizzato in collaborazione con la Regione Basilicata e il Comune di Matera, sarà trasmesso a partire dalle 21 circa, su Rai Uno fino a dopo la mezzanotte. Matera e la suggestiva location di Piazza Vittorio Veneto ospiteranno per oltre quattro ore grandi ospiti, sorprese e tanta musica dal vivo per trascorrere il 31 Dicembre all’insegna del divertimento, della serenità e della musica. Il programma sarà condotto da Amadeus con la regia di Maurizio Pagnussat e tutti gli artisti saranno accompagnati da una grande orchestra di 30 elementi, diretta dal Maestro Stefano Palatresi, che suoneranno dal vivo i più grandi successi del presente e del passato". Così il sindaco di Viggianello, Antonio Rizzo, che aggiunge: "lo show di Capodanno di Rai uno metterà in mostra le bellezze di tutta la Basilicata e dedicherà uno spazio anche al borgo di Viggianello (Pz). Il comune lucano, perla del Parco Nazionale del Pollino, annoverato tra i borghi più belli d'Italia, diventerà protagonista per un servizio che andrà in onda durante lo spettacolo di RaiUno. Viggianello, primo comune montano per flusso turistico della regione Basilicata (35.000 presenze all'anno) mostrerà sul grande schermo tutte le sue bellezze. Le riprese girate con la conduttrice Samanta Togni metteranno in risalto il borgo antico, il patrimonio culturale, la natura meravigliosa di Montagna di Basso affrontata a cavallo con la collaborazione di Nicola Propato di Wild West Ranch e la sorgente del fiume Mercure, le attività e gli sport che si possono praticare all'aria aperta come le ciaspolate, l'acquatrekking e il river tubing". "Un altro grande risultato promozionale per Viggianello, che continua ad essere presente nelle case degli Italiani grazie alla programmazione Rai. Mostrare le bellezze del nostro borgo - conclude - nella trasmissione più importante di Capodanno, nell'anno in cui Matera diventa capitale europea della Cultura, ci inorgoglisce e ci dà lo slancio per incrementare sempre più i flussi turistici".